Posted in Guida all'acquisto

Kayak da pesca: Guida all’acquisto

Kayak da pesca: Guida all’acquisto Leave a comment

Storicamente, il kayak è stato inventato per la pesca e la caccia dagli Inuit. Tranquillo e ideale per osservare la natura, il kayak da pesca permette un approccio diverso, rendendo accessibili aree precedentemente irraggiungibili. Anche se il kayak da pesca è il padre fondatore del kayak, è stato ripreso negli ultimi anni grazie alla comparsa di nuovi tipi di imbarcazioni specificamente adattate alla pesca moderna.

Come scegliere il tuo kayak da pesca

Lo spazio disponibile

Il kayak da pesca deve essere in grado di ospitare l’attrezzatura necessari per il tipo di pesca che intendi fare. Non stiamo parlando solo di scompartimenti, scatole o aree di stoccaggio ma soprattutto avere spazio a bordo. Questo è particolarmente vero quando sei un principiante; i movimenti sono meno sicuri, le reazioni delle prese possono a volte sorprendere ed è meglio essere a proprio agio senza il quale si può rapidamente ti ritrovi rapidamente in situazioni delicate. La stessa osservazione quando pescare vicino alle rive: avere spazio a bordo limita il rischio di problemi o essere ostacolato da elementi esterni che potrebbero impedire il buon andamento di il processo di pesca.

Il tipo di pesca praticata

Naturalmente, se vuoi pescare a traina in mare, non sceglierai la stessa barca della pesca alla trota nel lago. È quindi necessario determinare quale sarà il tipo di pesca dominante per adattarne la scelta. In mare, generalmente scegliamo un kayak colorato, che può essere individuato da lontano per motivi di sicurezza, mentre sceglieremo colori mimetici più sobri per discrezione quando si pesca in fiumi o laghi. Allo stesso modo, sceglierai un kayak con un sedile alto se vuoi pescare in acque calme, mentre cercherai un sedile più basso, con meno resistenza al vento e più stabilità per la pesca in mare. Alcuni tipi di pesca richiedono che entrambe le mani siano permanentemente dedicate all’azione di pesca e non ti permettono di gestire anche la pagaia.

Kayak da pesca predator PDL
Kayak da pesca Predator PDL

Il luogo della pratica

Così come per il tipo di pesca che hai intenzione di fare, devi prima di tutto adattare la scelta del tuo kayak da pesca al luogo in cui verrà utilizzato. Se peschi nei laghi, in acque aperte o con pochi ostacoli, preferisci una barca lunga, con una buona planata; mentre sceglierai una barca più corta e maneggevole per pescare sulle rive o in zone con vegetazione o rocce.

Le linee principali

In generale, raccomandiamo il sit-on-top per i pescatori principianti. Molti kayak sit-on-top sono progettati per la pesca e offrono accessori pre-installati come portacanne e anche un ecoscandaglio. Grazie a quest’ultimo, è possibile realizzare una pesca mirata e intensa. In questo caso, queste barche sono anche adatte a pescatori esperti.

Raccomandiamo i kayak sit-in e aerodinamici per la pesca in mare, specialmente per i pescatori molto esperti. Queste barche sono in grado di mantenere meglio la rotta e sono più veloci.

<a href=Gumotex pêche Halibut” class=”wp-image-181″/>
Gumotex pesca Halibut

Accessori kayak da pesca

Elementi la cui importanza è spesso sottovalutata, gli accessori che sono essenziali. I kayak da pesca sono, per la maggior parte, già dotati di alcuni accessori: uno o due portacanne, portelli di stoccaggio a tenuta stagna, una borsa termica (abbastanza rara), ecc. Possiamo pensare di aggiungere un ecoscandaglio e anche un piccolo motore elettrico o dei pedali in alcuni casi.

È generalmente raccomandato di dotarsi di uno o più canne da pesca, un’ancora galleggiante o un rampino, un giubbotto salvagente, ecc…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.