Posted in Guida all'acquisto

Giubbotto kayak: Guida all’acquisto

Giubbotto kayak: Guida all’acquisto Leave a comment

Un giubbotto salvagente kayak rimane una delle attrezzature di sicurezza obbligatorie da avere. Il giubbotto deve essere indossato sempre e in ogni uscita per svolgere al meglio il suo ruolo. Tuttavia, è necessario adattare il gilet in base al suo utilizzo. Ci sono diversi tipi di giubbotti, con diverse forme e materiali per diversi usi.

I diversi tipi di giubbotti

Ci sono diversi tipi di giubbotti tra cui il giubbotto salvagente e il aiuto al galleggiamento. In Europa, tutti i giubbotti di salvataggio sono conformi agli standard CE. Il gli standard CE sono divisi in 4 categorie:

Standard ISO 12402-5 – 50 N di galleggiamento: per l’ uso in acque protette dove il salvataggio è vicino. Garantisce il galleggiamento solo ad una persona cosciente.

Standard ISO 12402-4 – 100 N di galleggiamento: per acque protette e acque interne. Non garantisce il ribaltamento sulla schiena di una persona incosciente che indossa abiti pesanti.

Standard ISO 12402-3 – 150 N di galleggiamento: per tutte le acque. Garantisce il ribaltamento sulla schiena di una persona incosciente tranne in rari casi, per esempio a causa di abiti da lavoro pesanti e ingombranti.

Standard ISO 12402-2 – 275 N di galleggiamento: per mare aperto e condizioni estreme. Garantisce il ribaltamento di una persona incosciente anche quando indossa abiti da lavoro molto pesanti. Per la pratica del kayak, il gilet di aiuto al galleggiamento è un elemento obbligatorio sia per i principianti che per i canoisti esperti. Indossare un aiuto al galleggiamento richiede di saper nuotare, a differenza di un giubbotto salvagente che ti terrà fuori dall’acqua anche se sei incosciente.

Scegliere il tuo giubbotto salvagente kayak in base alla tua pratica

Per fare kayak fino a 2 miglia da un rifugio, scelgo un gilet di aiuto al galleggiamento. Questa attrezzatura sarà utilizzata anche per il SUP o la vela. Questi giubbotto kayak hanno il vantaggio di per portare un aiuto al galleggiamento al fine di alleggerire lo sportivo pur mantenendo una grande libertà di movimento. Che sia per il kayak o per qualsiasi altra attività professionale o non professionale, è importante avere un gilet adattato all’attività. Più lontano dalla costa si va, più efficace è il giubbotto kayak che si sceglie.

– 50 N – Navigazione costiera, lacustre o fluviale fiume

– 70 N – Canoa – Kayak – Jet ski – sci nautico – scuola di vela

– 100 N – Obbligatorio per i bambini sotto i 30 kg

– 150 N – Navigazione costiera e d’altura

– 275 N – Navigazione professionale e offshore

Giubbotto kayak Aquarius MQ PRO
Giubbotto kayak Aquarius MQ PRO

Scegliere un giubbotto per il comfort

I giubbotti kayak offrono diversi livelli di comfort e libertà di movimento a seconda del modello:

Gilet a pettorina: sono facili da indossare e offrono una grande libertà di movimento delle braccia.

Giubbotti con cerniere o chiusure in plastica: sono facili da indossare e spesso hanno tasche per riporre la tua attrezzatura e gli accessori. Fai attenzione a controllare che la cerniera funzioni correttamente, perché può rimanere bloccata dalla sabbia o dal sale.

Giubbotto neoprene: hanno un taglio aderente che li rende molto comodi da indossare e offre una totale libertà di movimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.